Indietro

Cinque Uomini sulla Cassa del Morto

FRIULI VENEZIA GIULIA

Il progetto nasce nella primavera del 2013 con l’intento di proporre musica inedita, cantata in italiano, e accompagnata dall’uso di strumenti principalmente acustici (chitarre, violino, percussioni, voci). Nel tempo il gruppo ha assunto sonorità differenti, arricchendosi con l’uso di tastiere, effetti e sintetizzatori. Sin dall’inizio ha avuto un importanza centrale il rapporto con il pubblico, rafforzato dalla partecipazione come artisti invitati al Ferrara Buskers Festival nel 2015. Il gruppo ha all’attivo più di 250 concerti tra il Friuli e tutto il Nord Italia (per citarne alcuni: apertura ai Tre Allegri Ragazzi Morti aprile 2015, apertura ai Franz Ferdinand settembre 2017). A gennaio 2016 il gruppo ha partecipato a Roma alla finale del Premio Fabrizio De André. Per quanto riguarda la produzione discografica, il gruppo ha prodotto due dischi (autoprodotti e promossi con l’aiuto di Libellula ufficio stampa): ‘Blu’, del 2017, dai toni festosi e leggeri e da uno spiccato colore folk, e ‘Kairòs’. del 2019, in cui tramite le tematiche dei testi e i suoni utilizzati c’è stata l’intenzione di spingersi più a fondo nelle cose, andando sotto la superficie ed esplorando mondi nuovi. I testi affrontano tematiche quotidiane e i brani cercano di creare atmosfere intime e sincere, ma la vera dimensione del gruppo rimane quella dal vivo, dove centrale è il coinvolgimento del pubblico e l’energia che si sprigiona ad ogni concerto.